Estate del terrore

Piazza Concetta Biondi. La giovanissima Concetta, ancora adolescente, rappresenta il simbolo del martirio di Pontelandolfo e di tutte donne del Sud all’indomani dell’Unità d’Italia. Inseguita dai barbari mercenari dell’esercito piemontese all’alba del 14 agosto 1861, che con la forza tentarono di usarle violenza, Concetta Biondi difese fino alla morte la verginità e l’onore. Venne squartata dalle lame delle baionette senza pietà nello scantinato della sua umile casa, in ginocchio, avvinghiata alle gambe del padre impietrito e impotente.